Agevolazioni particolari

Anno accademico 2023/2024

1. Studenti prossimi alla conclusione degli studi

Gli studenti non sono tenuti a iscriversi al nuovo anno accademico se hanno un Piano degli Studi 2022/2023 completo, cioè comprensivo dei CFU necessari al conseguimento del titolo indipendentemente dal loro superamento (Laurea 180 CFU; Laurea Magistrale 120 CFU; Laurea Magistrale a ciclo unico 300 CFU) e se sostengono gli esami di profitto nell'ultima sessione dell'anno accademico precedente (primo semestre: settembre 2023, secondo semestre: febbraio 2024) e che si laureano nell'ultimo appello di laurea relativo all'anno accademico precedente (marzo 2024 Laurea triennale e aprile 2024 Laurea Magistrale e antecedenti DM 509/1999).

Per gli studenti che hanno necessità di iscriversi al nuovo anno accademico e che hanno già preso iscrizione ad un numero di anni pari almeno alla durata normale del corso di studi, sono previste le seguenti agevolazioni economiche:

A) se si laureano entro la data corrispondente all’ultimo appello di laurea del precedente anno accademico (marzo 2024 laurea triennale e aprile 2024 laurea magistrale e antecedenti DM 509/1999), sono tenuti al pagamento della quota di contributo onnicomprensivo ridotta del 50%, considerando il numero di CFU inseriti nel piano degli studi e del valore Isee rilasciato nell’anno 2024 e registrato nei Servizi Online.

Tale agevolazione non sarà attribuita in caso di presentazione di un Piano degli Studi per l’ulteriore anno accademico che preveda l’inserimento di insegnamenti in soprannumero.

Gli studenti iscritti ad un corso di laurea di ordinamenti antecedenti al DM 509/ 1999 possono usufruire della medesima agevolazione se devono sostenere non più di tre esami. 
La registrazione dell’attestazione Isee 2024, come sopra indicato, dovrà avvenire almeno 10 giorni prima dell’iscrizione all’appello di laurea; per l’Iseeu parificato 2024 si dovrà inviare la documentazione necessaria e richiedere esplicitamente al CAF la trasmissione della pratica al Politecnico prima dell’iscrizione all’appello di laurea.

In assenza di Isee 2024 all’atto dell’iscrizione all’appello di laurea sarà considerato, se registrato, l’Isee 2023.

Nel caso in cui gli studenti di cui sopra non si laureino entro i termini indicati, il contributo onnicomprensivo annuo, dovuto in base al numero CFU e Isee 2024, sarà pari al 100%; l’eventuale conguaglio verrà richiesto con la 2° rata.

B) se si laureano in appelli successivi all'ultima sessione di laurea dell'anno accademico precedente (da luglio 2024 e successivi appelli), hanno un Piano degli Studi completo per l’anno accademico precedente (2022/2023) ed hanno sostenuto tutti gli esami di profitto, compresi gli eventuali insegnamenti in posizione di soprannumero e le righe di piano di tipo tirocinio, negli appelli dell’anno accademico precedente, l’importo del contributo onnicomprensivo sarà pari al 25% dell'importo dovuto. In questo caso, se si tratta di studenti iscritti al corso di laurea Informatica Online, saranno esonerati anche dal contributo spese per l’utilizzo della relativa piattaforma.

Attenzione: per le agevolazioni sopra descritte, sarà attribuito il solo beneficio economico più vantaggioso per lo studente, in caso di contemporanea assegnazione delle categorie previste come ulteriori esoneri.

CHI SONO GLI STUDENTI CHE NON DEVONO PRENDERE ISCRIZIONE ALL'A.A. 2023/2024 (CIOÈ NON DEVONO PAGARE LA PRIMA RATA 2023/2024)?

Studenti di Laurea (triennale):

  • Chi si laurea nella sessione di settembre 2023
  • Chi si laurea nella sessione di marzo 2024 e deve sostenere solo esami del secondo semestre 2022/2023 (senza dover presentare un Piano degli Studi per l’anno accademico 2023/2024)

Studenti di Laurea Magistrale (biennale):

  • Chi si laurea nella sessione di ottobre o in quella di dicembre 2023 (senza avere fatto un Piano degli Studi per l'anno accademico 2023/2024)
  • Chi si laurea nella sessione di aprile 2024 e deve sostenere solo esami del secondo semestre 2022/2023 (senza avere fatto un Piano degli Studi per l'anno accademico 2023/2024)

CHI SONO GLI STUDENTI CHE DEVONO PAGARE LA PRIMA RATA DELLE TASSE DELL'A.A. 2023/2024?

  • Chi presenta domanda di concorso per i benefici del Diritto allo Studio anno accademico 2023/2024
  • Chi si laurea entro la sessione di marzo 2024 (per la Laurea Triennale) o aprile 2024 (per la Laurea Magistrale) e ha avuto la necessità presentare un piano degli studi dell'anno accademico 2023/2024 e/o deve sostenere esami del primo semestre e/o ha la necessità di richiedere una certificazione relativa all’iscrizione all’anno accademico 2023/2024

QUANDO DEVO PAGARE LA PRIMA RATA DELLE TASSE DELL'A.A. 2023/2024 SENZA INCORRERE NELLA MAGGIORAZIONE PER IL RITARDO?

La scadenza per il pagamento della prima rata delle tasse dell'anno accademico 2023/2024 è il 13 settembre 2023, fatta eccezione per gli studenti indicati qui di seguito.

QUALI STUDENTI POSSONO PAGARE LA PRIMA RATA DELLE TASSE OLTRE LA SCADENZA DEL 13 SETTEMBRE 2023 SENZA INCORRERE NELLA MAGGIORAZIONE PER IL RITARDO?

Studenti di Laurea (triennale)

  • Chi ha necessità di presentare un piano degli studi per l'anno accademico 2023/2024 "identico" (senza alcuna modifica) a quello dell'anno 2022/2023 al solo fine di poter sostenere esami del primo semestre a marzo 2024
  • Chi non riesce a laurearsi nella sessione di marzo 2024

Studenti di Laurea Magistrale (biennale)

  • Chi ha la necessità di sostenere solo esami del primo semestre per i quali è richiesta l’iscrizione al nuovo anno accademico
  • Chi non riesce a laurearsi nella sessione di aprile 2024

Solo per questi studenti la scadenza da rispettare per non incorrere nella maggiorazione è il giorno 22 marzo 2024.

Alcune operazioni amministrative potrebbero richiedere il pagamento della prima rata per poter procedere, ad esempio, all’iscrizione (per gli studenti con un piano completo) agli appelli d’esame dell'anno accademico 2023/2024 o alla registrazione in carriera dell'esito di un esame svolto in una sessione dell'anno accademico 2023/2024. Tali operazioni prevedono che sia stata pagata la rata di iscrizione, pertanto lo studente che si trova in una di queste situazioni dovrà essere in regola con tutti i pagamenti.

2. Studenti che presentano certificazione linguistica

Se sei uno studente dei corsi di Laurea del Politecnico e devi sostenere il test di lingua inglese, l’Ateneo ti riconosce un rimborso forfettario pari a 100,00 € a copertura delle spese richieste.

Per ulteriori informazioni