Contribuzione studentesca

Anno accademico 2018/2019

Per poterti iscrivere a un anno accademico devi pagare i seguenti contributi:

  • l'imposta di bollo (16,00 euro), prevista dalla legge
  • la tassa regionale per il diritto allo studio (140,00 euro)
  • l'assicurazione contro gli infortuni (3,97 euro, scarica la polizza) e quella contro i furti (12,23 euro, scarica la polizza)
  • il cosiddetto "contributo onnicomprensivo", a copertura dei servizi didattici, scientifici e amministrativi

L'importo totale (dato dalla somma di tutti i contributi dovuti) viene pagato in 2 rate (non sono previste ulteriori possibilità di rateizzazione della contribuzione): 1° rata fissa pari a 895,20 euro (salvo i casi in cui lo studente può richiedere una riduzione, ai sensi della legge di bilancio 2017 - vedi oltre); 2° rata variabile in cui lo studente paga la quota rimanente.

Il contributo onnicomprensivo è, di base, pari a 3.726,00 euro. Questo importo, tuttavia, viene pagato integralmente solo da un numero limitato di studenti; nella maggior parte dei casi, infatti, sono possibili agevolazioni che permettono di ridurre l'importo anche in modo consistente, come viene spiegato qui di seguito.

Agevolazioni che consentono di ridurre il contributo onnicomprensivo

1 - Il peso dei Crediti Formativi Universitari (CFU)

Il contributo onnicomprensivo è dovuto al 100% solo nel caso di Piani degli Studi con un numero di Crediti Formativi Universitari (CFU) compreso tra 46 e 74. Per gli studenti part-time (CFU inferiori a 46) sono previste riduzioni; mentre per gli studenti con un n° di CFU superiore a 74 è prevista una maggiorazione.

Maggiori informazioni

2 - Esonero totale o parziale sulla base dell'indicatore ISEE

La legge di bilancio 2017 (legge 232/2016) prevede la possibilità di richiedere l'esenzione, totale o parziale, del pagamento del solo contributo onnicomprensivo (gli altri contributi - imposta di bollo, tassa regionale, assicurazioni - sono sempre dovuti). Per gli studenti del 1° anno, l'esenzione dipende esclusivamente dall'indicatore ISEE. Per gli studenti degli anni successivi al 1°, dipende sia dall'indicatore ISEE che da altri fattori (come il conseguimento di crediti e il numero di anni di iscrizione).

Maggiori informazioni

3 - Graduazione del contributo onnicomprensivo

Se non rientri nei casi di esonero previsti al punto 2, puoi richiedere la graduazione del contributo onnicomprensivo sulla base del tuo indicatore ISEE. In pratica, l'importo viene ricalcolato in relazione alla fascia di reddito in cui vieni inserito. Per ottenere la graduazione, devi inserire la dichiarazione ISEE sulla tua pagina personale nei modi e nei tempi previsti, altrimenti dovrai versare integralmente l'importo onnicomprensivo.

Maggiori informazioni

4 - Ulteriori esoneri

Sul contributo onnicomprensivo (ricalcolato sulla base delle agevolazioni previste nei punti precedenti) sono previste altre possibilità di esonero che permettono di ridurre ulteriormente l'importo finale.

Maggiori informazioni

Sono inoltre previsti esoneri per studenti con disabilità accertata pari o superiore al 66% (contattare il Servizio Multichance) e  studenti stranieri beneficiari di borsa di studio annuale del Governo italiano (contattare la Segreteria Studenti).

5 - Agevolazioni particolari

Sono infine previste agevolazioni per gli studenti prossimi alla conclusione degli studi e per gli studenti dei Corsi di Laurea che presentano una certificazione linguistica idonea a proseguire gli studi alla Laurea Magistrale.

Maggiori informazioni

Il bando DSU

Ogni anno viene inoltre pubblicato il bando per il Diritto allo Studio Universitario che prevede l'assegnazione di borse di studio e altri benefici economici.