16.05.201815:18

I mHACKeroni secondi alle qualifiche del DEF CON CTF

Un risultato storico per la squadra di “hacker etici”, di cui fanno parte alcuni studenti del Politecnico


I mHACKeroni, squadra di giovani “hacker etici” italiani, si sono classificati secondi (su 586 squadre) alle qualifiche del DEF CON CTF, la più importante competizione capture the flag di sicurezza informatica a livello mondiale. È un risultato storico e il miglior piazzamento mai ottenuto da una squadra italiana. Si tratta di una “super-squadra” che ne riunisce cinque, per lo più composte da studenti universitari, tra le quali i Tower of Hanoi del Politecnico di Milano.

40 giovani hacker provenienti da ogni parte d’Italia si sono incontrati negli spazi del laboratorio NECST del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, cimentandosi in sfide di vario genere e difficoltà che hanno richiesto competenze d’eccellenza nel campo della cybersecurity e dell’informatica, per 48 ore ininterrotte di competizione.

Un Capture The Flag è una competizione di sicurezza informatica, durante la quale i partecipanti si sfidano a squadre per identificare problemi di sicurezza realistici in applicazioni complesse create ad hoc dagli organizzatori. Lo scopo del gioco è sfruttare questi problemi per leggere dati sensibili (le cosiddette flag) e al contempo difendersi dagli attacchi dei team avversari.

Le finali si terranno dal 9 al 12 agosto a Las Vegas e vedranno scontrarsi i migliori team al mondo, provenienti sia dall’ambito accademico che professionale.