Innovazione

Il Politecnico di Milano si candida a svolgere il ruolo di motore di ricerca e di innovazione, combinando contenuti tecnologici di frontiera con l’attenzione al sociale. Una ricerca flessibile e interdisciplinare, che conta su strutture d’eccellenza e sullo sviluppo del capitale umano; in grado di intercettare con successo i finanziamenti dai programmi europei. Tra gli obiettivi principali rientra quello del consolidamento del rapporto con le imprese, che passa anche attraverso il sostegno alle start-up e allo sviluppo d’impresa.

Poli360

È il nuovo fondo di investimento, unico nel suo genere in Italia, che fa leva su potenzialità di ricerca e competenze dell’Ateneo, nonché sulla piattaforma di trasferimento tecnologico gestita dal TTO e dall’incubatore PoliHub. Gli investimenti sostengono lo sviluppo di progetti e startup ad alto contenuto tecnologico, basate su ricerca e proprietà intellettuale, nei settori della manifattura industriale e dell’automazione, della gestione efficiente dell’energia, delle infrastrutture civili e di telecomunicazione, dello sviluppo dei materiali avanzati e del design.

Brevetti

Il Politecnico valorizza le invenzioni grazie a un processo di trasferimento tecnologico che prevede attività di scouting dei risultati scientifici, finanziamenti pre-seed e potenziamento tecnologico dei progetti, anche attraverso specifici percorsi quali la competizione Switch2Product e Poli360, il fondo di venture capital dedicato a supportare il potenziale innovativo del Politecnico. Il rapporto diretto con le imprese, rafforzato dalla promozione delle nuove tecnologie via web (Polilink), si concretizza con la concessione di licenze a terzi o altre forme di collaborazione con il mondo aziendale.
Portafoglio Brevetti

Spin-off

Il nostro Ateneo promuove l’imprenditorialità all’interno delle proprie strutture con la creazione di società spin-off, nuove imprese high-tech volte a trasformare il know-how scientifico e tecnologico in innovazioni sfruttabili commercialmente attraverso la realizzazione di prodotti o servizi. L’istituzione del fondo Poli360 contribuisce a sostenere i progetti imprenditoriali e a stimolare la collaborazione di partner corporate al fine di imprimere, fin dalle primissime fasi del ciclo di vita degli spin-off, quei caratteri di internazionalità e scalabilità che sono alla base del successo imprenditoriale.
Elenco spin-off

Poli-Hub

PoliHub è lo Startup District & Incubator del Politecnico di Milano.
Il luogo ideale in cui valorizzare le idee per trasformarle in un progetto imprenditoriale.
PoliHub si rivolge anche alle aziende già avviate ad alto contenuto tecnologico, offrendo la possibilità di mettere in condivisione le conoscenze e accedere al network di uno dei migliori atenei tecnologici europei per il rilancio della nuova imprenditoria.
E’ gestito dalla Fondazione Politecnico di Milano.
www.polihub.it

 

 

Cantieri per la città di Milano

I “Cantieri” sono azioni progettuali condivise con la città di Milano: iniziative con e per la città, allo scopo di rendere Milano sempre più attrattiva. Sono laboratori aperti di innovazione e ricerca, partecipati dalle migliori realtà del territorio (enti, istituzioni, imprese) e dedicati a temi tecnologici di punta: industria 4.0 (competence center con MISE); smart cities  (5G con Vodafone e Comune di Milano); salute (Human Technopole); fragilità dei territori (progetti di recupero urbano con la municipalità); beni culturali (Fabbrica del Duomo).

Autofinanziamento

L’autofinanziamento costituisce, insieme al Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) e alla contribuzione studentesca, una delle principali forme di sostentamento del Politecnico di Milano. È costituito da contratti di ricerca, consulenza e didattica verso imprese private sia nazionali che estere ed Enti, oltre che finanziamenti competitivi principalmente verso l’Unione Europea stipulati principalmente dalle Strutture dipartimentali dell’Ateneo. Il trend mostra una crescita costante in questi ultimi anni: 99.447 K€ (2013), 97.795 K€ (2014), 98.788 K€ (2015), 104.390 K€ (2016), 111.226 K€ (2017).