Studenti con reddito e patrimoni dichiarati e/o posseduti solo all'estero o all'estero e in Italia

Gli studenti con reddito e patrimonio (immobiliare e mobiliare) proprio e/o del proprio nucleo familiare dichiarati e/o posseduti all'estero o all'estero ed in Italia, dovranno richiedere un indicatore sostitutivo del valore ISEE uso "prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario", denominato "ISEEU PARIFICATO" rivolgendosi a questa specifica sede CAF che trasmetterà in automatico i dati all'Ateneo (lo studente non deve portare nulla in Segreteria Studenti e non deve registrare il dato ISEE attraverso i Servizi Online).

C.S.F. (Centro Servizi Fiscali di Milano s.r.l.)
Corso di Porta Vittoria, 43 - Milano
Dal lunedì al venerdì: 9.00-12.30, 13.30-17.30
Telefono: +39.02.5402.11
E-mail: documenti.ise(at)cgil.lombardia.it (solo per studenti che si trovano fuori dall'Italia e solo per invio documenti)

Attraverso il sito www.csfmilano.it  sarà possibile accedere alla nuova piattaforma online per fissare gli appuntamenti per ISEE Politecnico (selezionare la sede di Milano, Porta Vittoria).

Solo per le richieste di informazioni relative all'ISEEU parificato: info.ise(at)cgil.lombardia.it.

Lo studente già in Italia si può recare presso il CAF che eroga il servizio e fornire:

la documentazione, in conformità a quanto previsto dalla legge, deve essere:

  •  rilasciata dalle competenti autorità dello Stato in cui i redditi sono stati prodotti;
  • legalizzata dalle rappresentanze diplomatiche o consolari italiane all'estero;
  • ai documenti sopra indicati, redatti in lingua straniera, deve essere allegata una traduzione in lingua italiana conforme al testo straniero e certificata dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, oppure da un traduttore ufficiale;
  • "composizione del nucleo familiare" estero al momento della presentazione della richiesta di calcolo;
  • "reddito" del passato anno solare di ciascun componente della famiglia. Qualora nel corso del passato anno solare uno o più componenti del nucleo familiare di età superiore o uguale a 18 anni, non abbia percepito reddito è obbligatorio presentare una dichiarazione in tal senso;
  • "fabbricati e terreni di proprietà della famiglia" alla data del 31 dicembre del passato anno solare con indicazione dei metri quadrati (il documento deve essere rilasciato dall'autorità pubblica competente in materia). Qualora nel passato anno solare non risultasse alcun fabbricato, va prodotto un certificato che attesta l'assenza di proprietà di fabbricati per ogni membro di età superiore o uguale a 18 anni;
  • "patrimonio mobiliare" posseduto alla data del 31 dicembre del passato anno solare dalla famiglia con indicazione di titoli, dividendi, partecipazioni azionarie, frazioni di patrimonio netto di eventuali aziende possedute.

Nota: deve essere dichiarata anche la presenza e consistenza di eventuali redditi e patrimonio posseduti in Italia.

documenti di riconoscimento:

  • valido documento di identità o passaporto riportante fotografia e dati anagrafici;
  • codice persona (identificativo univoco rilasciato dal Politecnico di Milano);
  • codice fiscale

Gli studenti con reddito e patrimonio (immobiliare e mobiliare) proprio e/o del proprio nucleo familiare dichiarati e/o posseduti all'estero o all'estero ed in Italia, iscritti al primo anno di Laurea e Laurea Magistrale (compresi gli studenti che si iscriveranno a partire dal secondo semestre) che hanno ottenuto l’assegnazione della borsa per il diritto allo studio A.A. 2018/2019 e che intendono chiedere la graduazione del contributo onnicomprensivo, che rappresenta una parte delle tasse universitarie, devono recarsi al CAF indicato per ottenere l’indicatore ISEEU PARIFICATO. L’ISEEU PARIFICATO verrà trasmesso dal CAF al Politecnico di Milano. 

L'indicatore ISEEU PARIFICATO ai fini dell'emissione della seconda rata non è preso in considerazione per le seguenti categorie di studenti: 

  • gli studenti internazionali (appartenenti al contingente riservato Extra UE, cioè non equiparati agli studenti italiani) ammessi ai corsi di Laurea Magistrale che sono assegnatari di una Borsa di studio del Politecnico di Milano o di altri Enti (ad esempio Borsisti del Governo Italiano) che sono esonerati dal pagamento delle tasse e contributi, ad esclusione della quota relativa alla Tassa regionale e delle spese amministrative delle imposte di bollo
  • gli studenti internazionali (appartenenti al contingente riservato Extra UE, cioè non equiparati agli studenti italiani) ammessi ai corsi di Laurea Magistrale che non sono assegnatari di una Borsa di studio del Politecnico di Milano o di altri Enti sono tenuti al pagamento dell'intero contributo onnicomprensivo
  • gli studenti internazionali (appartenenti al contingente riservato Extra UE, cioè non equiparati agli studenti italiani) iscritti ai corsi di Laurea Magistrale che hanno beneficiato della borsa del Diritto allo Studio (assegnata per merito e reddito) per gli A.A. precedenti e che non riescono a confermare la Borsa per l'A.A. corrente: questi ottengono d'ufficio la graduazione del contributo onnicomprensivo corrispondente alla fascia 4 di contribuzione

Studenti stranieri provenienti da paesi particolarmente poveri

Per gli studenti stranieri provenienti da Paesi particolarmente poveri, la valutazione della condizione economica può essere certificata dalla Rappresentanza Italiana nel paese di provenienza, che deve attestare che lo studente non appartenga a una famiglia notoriamente di alto reddito e di elevato livello sociale.

Per gli studenti iscritti a un’università del Paese di provenienza collegata da accordi o convenzioni con il Politecnico di Milano, tale certificazione può essere rilasciata anche dall'università di provenienza.

Per gli studenti che si iscrivono al primo anno dei corsi di studio (laurea, laurea a ciclo unico, laurea magistrale) tale certificazione può essere rilasciata anche da enti italiani abilitati alle prestazioni di garanzia di copertura economica.

Se lo studente straniero ha difficoltà a ottenere quanto necessario dalle autorità diplomatiche italiane aventi sede nel suo Paese d’origine, può rivolgersi alle rappresentanze diplomatiche o consolari estere residenti in Italia. In tale caso la documentazione deve essere legalizzata dalle Prefetture.


Anno accademico 2018/2019