28.08.202009:00

Enrico Zio vince l’Humboldt Research Award

Per i suoi risultati nella valutazione del rischio e resilienza, analisi di sicurezza e ingegneria dell’affidabilità


Enrico Zio, professore al Politecnico di Milano e a MINES ParisTech, e presidente dell'associazione Alumni del Politecnico di Milano, ha vinto l’Humboldt Research Award, uno dei più prestigiosi premi alla ricerca conferito a ricercatori di qualifica eccellente in discipline scientifiche, e accademici le cui scoperte fondamentali, nuove teorie e intuizioni hanno avuto un impatto significativo nella loro disciplina e dai quali ci si aspetta che continuino a produrre ricerche all’avanguardia.

Il premio è conferito dalla Fondazione Alexander von Humboldt in riconoscimento dell'intero percorso accademico del professor Zio, uno dei leader maggiormente influenti a livello internazionale nel campo della valutazione del rischio e resilienza, analisi di sicurezza e ingegneria dell’affidabilità di sistemi complessi e infrastrutture, in particolare per applicazioni energetiche.

Le attività del professor Zio si concentrano su temi quali: analisi dinamica di affidabilità di sistemi complessi, analisi di vulnerabilità e resilienza di infrastrutture critiche, tecniche di rilevazione, diagnostica e prognostica di guasto di componenti e sistemi, simulazione Monte Carlo per l’analisi di affidabilità e valutazione del rischio, modellazione delle incertezze, modellazione e ottimizzazione delle strategie di manutenzione, ecc. È stato uno dei pionieri nello sviluppo ed applicazione dell’intelligenza artificiale (es. le reti neurali) e di algoritmi evolutivi di ottimizzazione (es. gli algoritmi genetici) in ingegneria dell’affidabilità e analisi del rischio di sistemi critici quali quelli dell’industria nucleare, petrolifera, dei trasporti. Ha anche svolto ricerche su temi e concetti fondamentali nella teoria dell’analisi del rischio e nell’analisi delle incertezze.

In qualità di vincitore dell'Humboldt Research Award, Enrico Zio è stato invitato a svolgere progetti di ricerca in collaborazione con colleghi del proprio settore in Germania.  In particolare, si unirà all'Istituto per i Rischi e l'Affidabilità della Leibniz Universität per una ricerca collaborativa sulla transizione energetica verso l’approvvigionamento sicuro di energia verde, per un sistema energetico completamente sostenibile. La ricerca mirerà allo sviluppo di strutture integrate di progettazione e operazione di soluzioni flessibili, sicure, affidabili, resilienti ed economiche per i sistemi di approvvigionamento energetico, in considerazione degli scenari futuri e futuristici dei sistemi stessi e del loro utilizzo.