Interruzione degli studi

L'interruzione degli studi è una condizione che scatta automaticamente nel caso in cui non venga rinnovata l'iscrizione pagando le tasse universitarie nei termini previsti. Comporta l'impossibilità di frequentare le lezioni, sostenere esami, ottenere passaggi, trasferimenti o altri provvedimenti, godere di eventuali agevolazioni economiche.

Sei hai già pagato la prima rata dell'anno in corso e interrompi gli studi non pagando la seconda rata, quest'ultimo importo, comprensivo di mora per ritardato pagamento, ti verrà richiesto quando deciderai di riprendere gli studi.


Ripresa degli studi

Se vuoi riprendere gli studi dopo un periodo di interruzione o sospensione, devi recarti presso le Segreterie Studenti dove ti verrà consegnato un modulo di pagamento con l'importo che dovrai versare per regolarizzare la tua posizione. E' consigliabile regolarizzare la propria posizione entro i termini previsti per il pagamento della 1° rata delle tasse dell'anno accademico in corso, in modo da non dover pagare anche la mora per il ritardato pagamento della 1° rata.

Attenzione: la ripresa degli studi è possibile solo se non sei entrato nella condizione di decadenza dagli studi.

Per sapere come viene calcolato l'importo complessivo, seleziona la voce seguente:

Quanto devi pagare

L'importo complessivo viene calcolato sommando:

  • 254,00 € per ogni anno accademico di interruzione (cosiddetto "diritto fisso di ricongiunzione")
  • eventuali versamenti mancanti relativi alla tua ultima iscrizione prima dell'interruzione degli studi (comprensivi di mora)
  • tasse e contributi dell’anno accademico in corso