04.06.202114:27

Verso un hub regionale per l’economia circolare

Siglato accordo con Regione Lombardia per il trasferimento di competenze e risultati di ricerca


Regione Lombardia, Politecnico di Milano, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi Milano-Bicocca, Università degli Studi di Pavia e Cnr–Stiima hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per promuovere la transizione verso un modello di economia circolare, basato cioè sul ricondizionamento e riciclo dei materiali e prodotti esistenti, estendendo il più possibile il loro ciclo di vita e riducendo i rifiuti al minimo.

Tra i punti dell’intesa triennale, di particolare importanza è la realizzazione di nuovi impianti e dimostratori di tecnologie innovative, cioè di una vera e propria infrastruttura pilota che permetterà agli stakeholder di svolgere attività di ricerca in questo campo, consentendo di validare e dimostrare prodotti e modelli di business.

Il progetto ha un budget complessivo di 10 milioni di euro, dei quali 5 sono stanziati da Regione Lombardia e 5 dagli altri partner, tra i quali il Politecnico di Milano fornisce il contributo più importante, per un ammontare di oltre 3 milioni di euro.

Il primo importante ambito di azione sarà quello del settore automotive, implementando soluzioni “circolari” nell’ambito della mobilità elettrica. E’ questo un settore di particolare importanza dato che le stime prevedono che nel 2035 le vendite di veicoli elettrici supereranno quelle dei veicoli tradizionali. D’altro la mancanza di soluzioni sostenibili per il recupero di materiali e funzioni dai componenti critici post-uso costituisce, attualmente, un serio ostacolo all’e-mobility, evidenziando inoltre la necessità e l’urgenza di progettare e validare una nuova strategia circolare per l’intera filiera.