18.11.202012:27

Innovativo laser micrometrico vince il Premio Aspen Institute Italia 2020

Premiato il professor Stefano Longhi insieme a un team dell’Università di Buffalo


Il Premio Aspen Institute Italia per la collaborazione nella ricerca scientifica tra Italia e Stati Uniti giunge alla sua quinta edizione: il vincitore è un innovativo laser di dimensioni micrometriche che produce una forma speciale di luce, detta luce vorticosa, destinata a rivoluzionare, nel prossimo futuro, i sistemi di telecomunicazione mondiali.

La ricerca nasce dalla collaborazione quinquennale tra il professor Stefano Longhi, docente del Dipartimento di Fisica del Politecnico di Milano, e un team di sei ricercatori della State University of New York di Buffalo.

Il laser ideato e realizzato dal gruppo di ricerca ha un diametro inferiore a quello di un capello e genera luce vorticosa, ossia luce che si attorciglia durante la sua propagazione, esercitando, oltre che una pressione, anche una torsione: la vorticità, così come il colore, è una delle proprietà della luce.

I sistemi di comunicazione attuali utilizzano i diversi colori della luce per codificare e trasmettere l’informazione lungo sottili fili di vetro, le fibre ottiche. Gli scienziati ora cercano di codificare l’informazione anche attraverso altre proprietà della luce.

Noi – ecco qui l’idea centrale – possiamo codificare l’informazione nel moto vorticoso della luce oltre che nel suo colore. La capacità di generare e propagare questa nuova forma di luce è perciò una grande sfida per noi scienziati e ingegneri

ha spiegato il prof. Longhi nel suo discorso per la premiazione.

Questo tipo di tecnologia potrà rispondere alla necessità del mondo delle telecomunicazioni di trasmettere una sempre maggiore quantità di dati.

Possiamo immaginare un sistema di telecomunicazioni che usa luce vorticosa come un puzzle complesso fatto di tanti elementi. La nostra invenzione ha fornito un pezzo chiave di questo puzzle

ha concluso Longhi.