06.11.202015:54

Forum dei Rettori delle Università Cina-Italia

Politecnico di Milano e Tsinghua University ospitano l'incontro per promuovere innovazione e futuro condiviso


Alla vigilia del cinquantesimo anniversario dell'instaurazione delle relazioni diplomatiche tra Cina e Italia, il Politecnico di Milano e la Tsinghua University hanno ospitato il Forum dei rettori universitari Cina - Italia. Il forum è stato organizzato dal Design Innovation Hub Cina-Italia insieme all'Innovation & Entrepreneurship Education Alliance of China.

Con il tema "Innovazione per un futuro condiviso", il forum ha riunito online oltre venti rettori delle principali istituzioni accademiche di Cina e Italia, per celebrare la fruttuosa collaborazione tra i due Paesi nel campo della scienza, dell'istruzione e della cultura negli ultimi cinquant'anni, oltre a sondare la cooperazione per il prossimo mezzo secolo, aprendo la strada a un futuro condiviso.

Chen Xu, Presidente del Consiglio della Tsinghua University, e Ferruccio Resta, Rettore del Politecnico di Milano, hanno pronunciato il discorso di apertura del forum.

L'amicizia tra Cina e Italia fiorisce da migliaia di anni. L'antica Via della Seta testimonia il duraturo scambio culturale tra i due paesi. Il sostegno reciproco tra Cina e Italia introdotto dal momento dello scoppio della pandemia di Covid-19 è la dimostrazione della partnership globale che abbiamo creato

osserva Chen.

Negli ultimi anni, Tsinghua ha creato una cooperazione ampia e profonda con le università italiane in varie forme. Il Design Innovation Hub Cina-Italia, fondato in collaborazione con il Politecnico di Milano, è un programma diventato fiore all'occhiello tra le due università e i due Paesi

Chen sottolinea:

Oggi, i profondi cambiamenti, le instabilità e le incertezze che stiamo affrontando nel mondo ci ricordano costantemente l'importanza dell'unità. Quest'anno segna il cinquantesimo anniversario dell'instaurazione di relazioni diplomatiche tra Cina e Italia. La cooperazione nel campo dell'innovazione tecnologica tra i due Paesi è destinata a guidarci verso nuove vette. Tsinghua vuole continuare a lavorare insieme ai nostri partner sia della Cina che dell'Italia per promuovere innovative soluzioni tecnologiche e di governance e per stimolare lo sviluppo sostenibile globale

Ferruccio Resta riflette sulla partnership del Politecnico di Milano con Tsinghua:

Il COVID-19 non è solo una minaccia per il mondo, ma offre anche un'opportunità di trasformazione. La collaborazione di successo tra Tsinghua e Politecnico di Milano getta una solida base per la responsabilità degli istituti di istruzione superiore nel governare i cambiamenti, guidare la trasformazione e modellare le università nell'affrontare il futuro

Dopo le osservazioni di apertura, il forum ha visto il lancio dell'Anno Cina-Italia dell'Innovazione e dell'Imprenditoria Giovanile, un programma che mira a mettere insieme le forze collaborative in tutto il mondo per dare un contributo strategico allo sviluppo guidato dall'innovazione, creando un ecosistema favorevole, promuovendo gli scambi tra i giovani cinesi e italiani e coltivando talenti di spicco.

In seguito, sono state organizzate due tavoli di discussione: "Innovazione da una prospettiva globale" e "Pratiche innovative cross-disciplinari".

Il forum si è concluso con le osservazioni di Giuliano Noci, Prorettore del Polo Territoriale Cinese del Politecnico di Milano. Ha condiviso le sue aspettative nei confronti del Design Innovation Hub Cina-Italia e del futuro della collaborazione tra i due Paesi:

Posizionate alle due estremità dell'antica Via della Seta, Cina e Italia condividono un'amicizia di lunga durata e dovrebbero essere considerate come una grande famiglia. Prendendo il forum di oggi come punto di partenza, lavoriamo mano nella mano per contribuire al mondo post-pandemia