22.01.201913:34

CONVERGE: una nuova era per la produzione del biodiesel

Il progetto H2020 coordinato dal Politecnico utilizzerà le biomasse per rendere competitivo il combustibile verde


Il Politecnico di Milano coordina CONVERGE (CarbON Valorisation in Energy-efficient Green fuels), il progetto che punta a ridurre il costo del biodiesel e renderne la produzione maggiormente sostenibile. Il progetto è finanziato con 5 milioni di euro all’interno del Programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione Europea.

L’obiettivo è far sì che la produzione di questo carburante divenga competitiva rispetto a quella dei combustibili fossili, aumentando l’utilizzo delle biomasse dallo 0,1% attuale. Perché ciò sia possibile, sarà sviluppato un nuovo processo che integri tecnologie innovative grazie alle quali l’efficienza di conversione della biomassa aumenti del 12% e i costi si riducano di oltre il 10%. 

CONVERGE propone l’utilizzo di cinque tecnologie innovative con l’ambizione di integrare i più moderni processi di gassificazione della biomassa secondaria, la conversione e la separazione dell’idrogeno e dell’anidride carbonica, e la purificazione e compressione dell'idrogeno per un processo più efficiente di produzione del metanolo precursore del biodiesel.

Contemporaneamente alla produzione di biodiesel, il processo CONVERGE prevede la cattura dell’anidride carbonica in eccesso al processo. Siccome il combustibile utilizzato nel processo è biomassa secondaria, la cattura dell’anidride carbonica consente di confinare la CO2 che era stata precedentemente prelevata dall’atmosfera dalle piante. Questo concetto è chiamato in inglese Bio Energy with Carbon Capture and Storage (BECCS). Il BECCS è riconosciuto dall’IPCC (Intergovernamental Panel on Climate Change delle Nazioni Unite) come una tecnologia necessaria per contenere l’aumento di temperatura media del pianeta conseguente all’aumento di concentrazione di anidride carbonica in atmosfera al di sotto di 1,5°C.

Per affrontare questa sfida, il consorzio riunisce due università, tre centri di ricerca e cinque aziende in tutta Europa. I partner rappresentano l'intera catena del valore dall'approvvigionamento di biomassa secondaria alla produzione di biodiesel. 

Del consorzio CONVERGE, coordinato dal Politecnico di Milano, fanno parte: TNO (Olanda), Kemijski Institut (Slovenia), Universitatea Babes Bolyai (Romania), Hyet Hydrogen (Paesi Bassi), Institutt for energiteknikk (Norvegia), Campa Iberia (Spagna), Biorecro (Svezia), Ca.Re. For Engineering (Italia) e Enviral (Slovacchia). 

Il progetto è iniziato a novembre 2018 e terminerà nel 2022.

The CONVERGE project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 818135.

Foto credit: immagine di proprietà di Enviral