30.04.202111:15

Coltivare_Salute.Com: ripensare le Case della Salute

Un progetto per costruire urbanità e socialità diffusa nell’era post COVID-19


La pandemia da Covid-19 ha evidenziato aree di vulnerabilità dei sistemi sanitari, sia sul versante ospedaliero che su quello dell’assistenza territoriale. Le Case della Salute (CdS) rappresentano una risorsa: queste strutture, distribuite sul territorio di alcune regioni italiane, hanno lo scopo di fornire ai cittadini servizi di tipo sanitario, socio-sanitario e socio-assistenziale e hanno il potenziale per divenire punti di riferimento per le comunità. 

Il progetto Coltivare_Salute.Com intende rafforzare la funzione delle CdS della Regione Emilia-Romagna trasformandole da luoghi di erogazione di servizi sanitari a occasioni di rigenerazione sociale, architettonica e urbana, per coltivare salute nei quartieri, curare vulnerabilità sociali e costruire urbanità e socialità diffuse.

Partendo dal caso-studio di Piacenza, l’obiettivo è sperimentare e verificare una metodologia replicabile per rendere le CdS agenti di resilienza sul territorio e nodi di innovazione sanitaria, sociale e urbana, nel quadro di una rinnovata cultura della salute e dell’assistenza

Il progetto, che ha come Responsabile scientifico il professor Michele Ugolini, si concentrerà su molteplici dimensioni (identità, accessibilità, integrazione spaziale), coinvolgendo il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani, il Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito, il Dipartimento di Ingegneria Gestionale e il Dipartimento di Design. Collaboreranno come partner del progetto anche enti di settore e attori locali: Azienda USL di Piacenza, Comune di Piacenza, Comitato Consultivo Misto delle Associazioni, Regione Emilia-Romagna, Associazione Diabetici Piacenza e Comitato Sportivo Italiano (CSI) - Comitato Territoriale di Piacenza.

Coltivare_Salute.Com è uno dei 5 progetti vincitori dell’edizione 2020 del Polisocial Award, dedicata al tema “Vulnerabilità e Innovazione”: l’iniziativa finanzia con i fondi provenienti dal 5x1000 progetti di ricerca a fini sociali del Politecnico di Milano.

Scopri come destinare il tuo 5x1000 al Politecnico di Milano.