AGENZIA SPAZIALE EUROPEA - ESA ACADEMY'S CONCURRENT ENGINEERING CHALLENGE 2019

(Competizioni , Workshop)

  • Parole chiave: Concurrent Engineering , European Space Agency , Space Mission & System Design
  • Lingua: INGLESE
  • Sede: MILANO BOVISA
  • Iscrizioni: 17-09-2019alle ore 12:00 del
    31-10-2019
Candidatura terminata, attività in valutazione
Annulla il voto
Docente responsabile
Lavagna Michèle
CCS proponenti
Ingegneria Aerospaziale
CFU
2
Ore in presenza
40
Prerequisiti
Master and PhD students in engineering under 32 years old, regularly registered at University and from
a ESA member State, can submit application.
Basics in space technology is preferred.
Welcome but not mandatory: knowledge in either propulsion, structures, electronics, power generation,
thermal analysis, orbitalattitude mechanics, telecommunications, mechanisms design as well as skills
in either CAD, Solidworks, Excel, Matlab, Stk.
N° max studenti
30
Criteri di selezione
CV, motivation letter, academic records, as requested from the official ESA Academy Challenge
registration desk.
Parole chiave:
Concurrent Engineering , European Space Agency , Space Mission & System Design
Tag

Descrizione dell'iniziativa

La Concurrent Engineering Challenge
(http://www.esa.int/Education/ESA_Academy/Students_are_called_to_apply_for_the_2019_Concurrent

_Engineering_Challenge) è un'attività proposta dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA)

nell'ambito dei suoi programmi di formazione del futuro personale tecnico per il campo Spazio; ESA

seleziona 3 Università appartenenti agli stati membri per far svolgere ad un gruppo di studenti, sotto la

guida di 1-2 docenti esperti del settore, il lavoro di gruppo che l'Agenzia stessa svolge ogni qualvolta

affronta la fattibilità di una missione spaziale; l'attività è al suo terzo anno di svolgimento e mira a

preparare i futuri progettisti al metodo di lavoro adottato universalmente nel contesto Spazio.

La Concurrent Engineering Challenge si concentra in 5 giorni pieni di lavoro per realizzare, in gruppo, il

progetto di una missione spaziale. Vengono selezionati quattro gruppi di massimo 30 studenti

universitari: ogni gruppo lavora contemporaneamente in 4 diverse località europee, quest'anno

rappresentate da: Cranfield University (Regno Unito), Politecnico di Milano (Italia), KTH Royal Institute

of Technology (Svezia) e ESA Academy facility (Belgio).

La realizzazione del progetto affronta tutte le discipline coinvolte nella sistemistica di bordo e chiede un

significativo lavoro di gruppo per poter realizzare un sistema spaziale che rispetti i requisiti scientifici e

la fattibilità tecnologicoingegneristica. Ogni giorno ogni gruppo progredisce nella definizione del progetto

nella sua sede di lavoro; al termine di ogni giornata si tiene una sessione in video-conferenza con gli altri

team per confrontare e condividere i risultati ottenuti e i problemi aperti.

Attraverso questa esperienza, proposta dall'Agenzia Spaziale Europea, gli studenti completano ciò che

stanno imparando all'università familiarizzando con l'approccio ingegneristico concorrente e i suoi effetti

importanti per ottenere una progettazione robusta, rapida ed efficace durante la realizzazione di sistemi

spaziali, e imparano anche come l'ESA valuta la fattibilità tecnica e finanziaria delle missioni spaziali.

Rafforzano anche la loro capacità di lavorare in gruppo; la sfida termina con una presentazione finale del

progetto di ciascun gruppo; ciò porta i partecipanti a migliorare anche le loro competenze trasversali,

imparando a presentare in modo chiaro ed esauriente il loro "prodotto".

Periodo di svolgimento

dal Novembre 2019 a Novembre 2019

Calendario

12-15 Novembre 2019 - orario: 8:45-18:45, fixed by the ESA Challenge
Torna alla pagina precedente