03.05.202115:40

Studenti Polimi vincitori del concorso ShapeMi

Ai progetti Energy Farmers e F-Air il Premio della giuria e il Premio Talent Garden


Due team composti da studenti del Politecnico di Milano si sono affermati nel concorso ShapeMi 2020, organizzato dall’Hub di Milano dei Global Shapers e patrocinato dal Comune di Milano.

La sfida per gli studenti e neolaureati che hanno partecipato al concorso è stata quella di progettare soluzioni in grado di limitare l’inquinamento atmosferico a Milano.

Tommaso Ferrucci, Alice Di Bella e Federico Canti, studenti del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica con la tutor Alessia Sgobba, hanno vinto il Premio della giuria grazie al loro progetto Energy Farmers: un sistema di turbine ad asse verticale da posizionare lungo le strade più percorse per generare energia che vada a supportare comunità locali di quartieri a basso reddito nell’auto-produzione di energia. Il progetto prevede che le turbine siano pianificate col supporto della municipalità e coinvolgendo la cittadinanza per quanto riguarda il loro impatto visivo.

Pierluigi Tagliabue, Marco Russo e Amedeo Spagnuolo, iscritti al Corso di Laurea in Ingegneria Energetica, insieme alla tutor Silvia Batello, hanno invece vinto con il progetto F-Air il premio “Talent Garden”: F-Air è un progetto di coinvolgimento sociale che ambisce a generare proattività e un comportamento sostenibile, puntando sull’ingaggio diretto del cittadino. L’obiettivo di F-Air è sensibilizzare i cittadini riguardo al diverso impatto che i vari prodotti alimentari hanno sulla qualità dell’aria lungo tutto il loro ciclo di vita dalla produzione al consumo (Life Cycle Assessment). F-Air è stato pensato come una raccolta punti di un supermercato: ad ogni prodotto è assegnato un punteggio in ragione dell’impatto che ha sulla qualità dell’aria. Il progetto prevede pagine web e cataloghi informativi grazie ai quali comprendere a pieno il senso dell’iniziativa e l’importanza dell’argomento.