31.05.201913:00

“Natta Award” al Nobel per la chimica 2016, Sir James Fraser Stoddart

In occasione della consegna della “Natta Medal”, Sir Stoddart ha tenuto una Lectio Magistralis sulle macchine molecolari


Il Nobel per la chimica Sir James Fraser Stoddart ha ricevuto il “Natta Award”, un riconoscimento che viene assegnato ogni anno dal Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica “Giulio Natta” a un Professore Emerito che si è distinto nel mondo per l’originalità dei suoi studi in una delle aree di interesse del Dipartimento. Il premio è stato istituito nel 2013 per celebrare il 50esimo anniversario del Nobel a Giulio Natta e consiste in una Lectio Magistralis, la “Natta Lecture”, e nell’assegnazione di una targa, la “Natta Medal”.

Sir Stoddart ha vinto il Nobel per la Chimica nel 2016, insieme a Jean-Pierre Sauvage e Bernard L. Feringa per la progettazione e produzione di macchine molecolari. Usando processi di riconoscimento molecolare e autoassemblaggio, è riuscito a sintetizzare molecole meccanicamente interconnesse, come i rotassani, che possono essere utilizzate come dispositivi meccanici simili alle macchine del mondo macroscopico. Queste nanomacchine funzionano grazie al movimento dei loro componenti molecolari attivati con stimoli chimici, elettrici o ottici.

Durante la Lectio Magistralis “The Growing Impact of the Mechanical Bond on Polymer and Materials Sciences”, Sir Stoddart ha ricordato che “per raggiungere qualcosa che abbia un impatto nella scienza contemporanea e essere individuato come scienziato che lascia il segno, bisogna raccogliere abbastanza coraggio per affrontare un grosso problema per cui nessuno ha fornito una risposta scientifica soddisfacente”.

Per saperne di più:
https://www.nobelprize.org/prizes/chemistry/2016/stoddart/facts/
https://www.chemistry.northwestern.edu/people/core-faculty/profiles/j-fraser-stoddart.html