10.04.201913:43

Inaugurata BCL: la nuova biblioteca del campus Leonardo


L’8 aprile 2019 è stata inaugurata la nuova biblioteca del campus Leonardo, BCL, che ha sede in via Ampère 2.

Si sono conclusi i lavori di ristrutturazione, durati circa un anno e mezzo, condotti dall’Area Gestione Infrastrutture e Servizi su progetto dell’architetto Massimo Ferrari

I lavori che hanno trasformato la vecchia Biblioteca Centrale di Architettura nella nuova biblioteca di campus sono stati svolti quasi esclusivamente a biblioteca aperta, con pochissimi brevi periodi di chiusura in corrispondenza di qualche festività.

La biblioteca si presenta completamente rinnovata e ampliata: dai 268 posti a sedere del 2016 siamo passati ai 409 attuali, con un incremento di più del 50%.

È stata completamente ripensata la zona accoglienza, con nuovi arredi progettati su misura. 

Appena varcata la soglia un monitor interattivo accoglie il visitatore con dati su studenti, docenti, progetti di ricerca e didattica.

La nuova biblioteca si propone di fornire servizi innovativi e soluzioni all’avanguardia: un servizio di consulenza agli utenti è attivo, in uno spazio dedicato, dal lunedì al venerdì fino alle 16; è disponibile una postazione per l’autoprestito e macchine per effettuare fotocopie e scansioni

Al piano seminterrato è disponibile un “angolo ebook” per la consultazione su ipad di ebook selezionati tra i più consultati.

I nuovi tavoli sono elettrificati in tutte le sale tranne in sala Guernica, che è l’unica attrezzata per eventi, e dispongono di divisori per garantire maggior concentrazione a chi studia.

Il piano seminterrato della biblioteca è stato ampliato e completamente riprogettato, ponendo particolare attenzione all’illuminazione: i tavoli sono stati disposti in modo da valorizzare i punti di luce naturale.

Gli studenti hanno a disposizione 3 salette per lo studio di gruppo, prenotabili a partire da lunedì 15 aprile tramite la app Affluences. Una di queste sale è dotata di tavoli mobili e di un grande display Multi-Touch con app e software integrati per la collaborazione, dalla scrittura simultanea allo screensharing di gruppo. 

Da lunedì, sempre tramite la app Affluences, docenti e tesisti potranno prenotare i 4 nuovi “box” per lo studio individuale e le 2 moderne postazioni mobili (wallet).

La app Affluences consente anche di conoscere in tempo reale la percentuale di posti liberi in biblioteca.