08.02.202116:19

Parte il progetto MEZeroE

Il progetto europeo che promuove l’innovazione nel settore delle costruzioni


Ha ufficialmente preso il via il progetto H2020MEZeroE (Measuring Envelope products and systems contributing to next generation of healthy nearly Zero Energy Buildings). Responsabile scientifico per il Politecnico di Milano è Graziano Salvalai, professore associato del Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito.

MEZeroE è un progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma H2020, relativo alla call sull'Open Innovation per piattaforme di test di materiali funzionali per l'involucro edilizio. L'obiettivo principale della call è promuovere l’innovazione e la standardizzazione nel settore delle costruzioni, al fine di contribuire in modo sostanziale alla trasformazione del patrimonio edilizio europeo.

La frammentazione e la complessa struttura del mercato edilizio sono, ad oggi, tra le principali barriere alla sua innovazione tecnologica. In questo contesto, MEZeroE offre un ecosistema di open innovation per lo sviluppo, la sperimentazione e il potenziamento di prodotti per l’involucro che siano smart, a base biologica e incentrati sulla persona. Per farlo, il progetto mira a combinare infrastrutture ed esperienza di centri accademici e di ricerca, con soluzioni innovative proposte dal settore industriale, al fine di modificare in modo sostanziale il mercato delle costruzioni.

Il consorzio MEZeroE rappresenta una grande porzione del continente europeo, e i numerosi partner coinvolti nel progetto possono essere raggruppati in quattro categorie:

  • ricerca e sviluppo tecnologico (RTD): centri di ricerca, università e laboratori, con importanti infrastrutture e un’ottima conoscenza del mercato e delle necessità di analisi e certificazione delle performance:
    • EURAC Research - coordinatore del progetto, Politecnico di Milano, Acondicionamiento Tarrasense Associacion, Universitaet Innsbruck, Zavod Za Gradbenistvo Slovenije, Politechnika Krakowska, Institut de Tecnologia de la Construccion de Catalunya, Danmarks Tekniske Universitet, Fundacion TECNALIA Research & Innovation.
  • industria (IND): piccole, medie e grandi imprese:
    • FOCCHI SpA, VELUX AS, WINDOWMASTER International A/S, FLEXBRICK SL, HELIATEK GMBH, Tecnologia Navarra de Nanoproductos SL, FLEXANDROBUST Systems Spolka Z Ograniczona Odpowiedzialnoscia, ROTHO BLAAS SRL, RIKO Hise Proizvodnja In Trzenje D.O.O., INDRESMAT SL.
  • misurazione e verifica (M&V): tre ulteriori piccole/medie imprese molto dinamiche, in grado di condividere una piattaforma dati comune con un’unica interfaccia di programmazione dell’applicazione come access point:
    • ARBNCO LTD, NUVAP SpA, GREENTEG AG.
  • business (BIZ): piccole e medie imprese in grado di sviluppare e valorizzare la piattaforma di open innovation promossa da MEZeroE:
    • INCURVO SL, Association COMPAZ, R2M Solution SRL.

Una combinazione di attori con competenze e target differenti per creare un mercato virtuale multidirezionale che metta in relazione domanda e offerta, proponendo allo stesso tempo contenuti a supporto dei processi di innovazione, per il trasferimento tecnologico e la caratterizzazione prestazionale dei prodotti.

Nell’ambito del progetto verranno sviluppate nove pilot line per la caratterizzazione prestazionale di soluzioni efficienti per l’involucro edilizio. Il Politecnico di Milano realizzerà una pilot line dedicata per la verifica dei requisiti relativi di benessere e sicurezza di soluzioni d’involucro. In particolare, lo sviluppo di questa test-chain porterà alla realizzazione, presso il Polo Territoriale di Lecco, di un prototipo - Building Energy Efficiency pilot - per il test e l’analisi di materiali eprodotti innovativi per l’involucro degli edifici, dal punto di vista termico, acustico, illuminotecnico e di comfort.

Per saperne di più
Il progetto MEZeroE sul sito CORDIS della Commissione UE
Il prototipo BEEp al Polo Territoriale di Lecco

This project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 953157.