14.07.202016:30

Nasce ENHANCE, alleanza europea di sette università tecniche

L’emergenza Covid-19 non ferma le università: 5 milioni dalla Commissione UE per sviluppare la cooperazione fra atenei


Sette grandi università tecniche europee trasformano l’emergenza Covid-19 in opportunità unendosi in “ENHANCE - European Universities of Technology Alliance", finanziata con 5 milioni di euro nei prossimi tre anni dalla Commissione Europea per sviluppare strategicamente la cooperazione fra atenei.

Il Politecnico di Milano fa parte della rete delle sette università partner di ENHANCE insieme a Chalmers University of Technology (Svezia), Norwegian University of Science and Technology (Norvegia), RWTH Aachen University e Technische Universität Berlin (Germania), Universitat Politècnica de València (Spagna) e Università della Tecnologia di Varsavia (Polonia).

La crisi sanitaria in cui ci troviamo rafforza la convinzione che solo attraverso l’unione delle forze e delle risorse delle migliori università tecniche europee sia possibile trasformare sfide globali in opportunità, per permettere comunque ai nostri studenti di approcciare sistemi educativi diversi dal nostro.

L'iniziativa è progettata per rafforzare in modo significativo la mobilità di studenti, staff e docenti, favorendo l’inclusione nel sistema universitario europeo. Offerte di studio e ricerca più flessibili e meno ostacoli burocratici renderanno più facile per gli studenti, i dottorandi, i ricercatori e il personale perseguire i loro percorsi educativi e di carriera. Il particolare momento storico ha dimostrato quanto siano importanti la cooperazione e l'azione coordinata, e quanto possa essere grande la differenza nel condividere idee e soluzioni innovative e creative.

Il Politecnico di Milano, grazie a questa iniziativa, è sempre più al centro dell'Europa, e lo dimostra proprio ora che si appresta ad erogare la didattica in modalità mista, travalicando i confini nazionali e facendo leva sulla tecnologia. Gli studenti potranno infatti seguire le lezioni in modalità fisica e virtuale, e già in autunno inizieranno le prime sperimentazioni di aule virtualmente congiunte in Europa. Tutto questo è frutto di una visione che si concretizza nel progetto ENHANCE, con l’ambizione di creare un vero campus universitario europeo, privo di barriere fisiche, amministrative e didattiche.

Abbiamo un sogno da molti anni: condividere persone, competenze, risorse e infrastrutture con i nostri partner chiave in Europa per superare i confini nazionali. ENHANCE renderà questo sogno realtà. Inoltre, cosa non prevista, unire le forze con le altre università tecniche in questo periodo cruciale contribuirà a sostenere la ripresa europea dopo Covid-19

afferma il professor Stefano Ronchi, delegato del Rettore per gli Affari Internazionali al Politecnico di Milano.

Complessivamente, i sette partner hanno circa 245.000 studenti e negli ultimi cinque anni hanno scambiato più di 4.400 tra studenti e personale.

Gli strumenti previsti saranno prima testati in programmi di laurea e laurea magistrale selezionati. L'implementazione di formati di insegnamento e apprendimento innovativi consentirà a tutti gli studenti di beneficiare di offerte ENHANCE internazionali, come corsi online, comunità di studenti virtuali, progetti, workshop e summer school.

In quanto alleanza di università tecniche, un focus importante di ENHANCE è anche sull'innovazione e l'imprenditorialità sostenibili. ENHANCE è una delle 24 reti universitarie selezionate nella seconda fase dell’Iniziativa Università Europee dalla Commissione UE, per la creazione di uno spazio europeo dell'istruzione entro il 2025.