12.11.202009:48

MEETmeTONIGHT 2020

Il 27 e 28 novembre torna l’appuntamento faccia a faccia con la ricerca


Articolato in una serie di iniziative interamente online a causa delle recenti restrizioni introdotte al fine di contenere la diffusione del contagio da Covid-19, non si ferma neanche quest’anno MEETmeTONIGHT, l’evento legato alla Notte Europea dei Ricercatori che il 27 e 28 novembre coinvolgerà diverse città di Lombardia, Campania, Veneto e Lazio.

Anche in questa nona edizione, nonostante lo svolgimento da remoto, non mancheranno per i partecipanti numerose opportunità di interagire in tempo reale con i ricercatori, elemento che ha sempre contraddistinto questo appuntamento, tra i più importanti per la diffusione della cultura scientifica tra i cittadini di tutte le età. Il programma sarà disponibile a breve su www.meetmetonight.it.

L’edizione 2020 di MEETmeTONIGHT ruoterà intorno al concetto di “Futuro” che verrà sviluppato raggruppando le varie iniziative in cinque grandi pilastri tematici in grado di riflettere la vocazione dei numerosi partner coinvolti: Salute, Humanities, Smart Cities, Sostenibilità e Tecnologia.

Il Comitato Organizzatore di MEETmeTONIGHT è costituito da cinque università (Università Milano-Bicocca, Politecnico di Milano, Università di Milano, Università di Napoli Federico II, Università della Campania “Luigi Vanvitelli”), dal Comune di Milano e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (con i suoi dipartimenti nelle città di Milano, Napoli e Padova).

Agli organizzatori si affianca un gruppo di Università satellite quali l’Università degli Studi di Brescia, la sede bresciana dell’Università Cattolica, l’Università LIUC di Castellanza e l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, che porta a 21 il numero di città italiane coinvolte a vario titolo nella iniziative (Milano, Napoli, Caserta, Padova, Brescia, Castellanza, Cremona, Edolo, Lecco, Lodi, Mantova, Monza, Sondrio, Avellino, Portici, Procida, Cassino, Gaeta, Frosinone, Ventotene e Asiago).