02.02.202112:30

Al via il progetto AI-SPRINT

Il progetto europeo che propone un nuovo framework per applicazioni di Intelligenza Artificiale


Ha preso il via il 13 gennaio 2021 il progetto AI-SPRINT (Artificial inteence in Secure PRIvacy-preserving computing coNTinuum), coordinato da Danilo Ardagna e Matteo Matteucci, professori associati del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano, in collaborazione con Fondazione Politecnico e Cefriel.

AI-SPRINT è un'Azione di Ricerca e Innovazione co-finanziata dalla Commissione Europea con il programma H2020, il cui scopo è stabilire un nuovo framework per lo sviluppo e la gestione di applicazioni di Intelligenza Artificiale e dei loro dati, sfruttando ambienti di continuum computing.

I principali risultati attesi includono nuovi strumenti per lo sviluppo di applicazioni AI e per la loro esecuzione sicura, facile distribuzione, nonché gestione e ottimizzazione del runtime. Questi strumenti aiuteranno a superare le attuali sfide tecnologiche nello sfruttamento delle risorse nel continuum edge-to-cloud in termini di flessibilità, scalabilità, interoperabilità, efficienza energetica, sicurezza e privacy.

In tal modo, AI-SPRINT soddisferà le esigenze di digitalizzazione delle imprese e del settore pubblico, dimostrando il proprio vantaggio competitivo e replicabilità in tre scenari reali, che spaziano dall'agricoltura 4.0, alla manutenzione e all'ispezione, all'assistenza sanitaria personalizzata.

Il progetto non si ferma qui. Verrà istituita l'AI-SPRINT Alliance, per coinvolgere piccole software house e cloud provider dell'UE nel supportare l'ecosistema AI e edge computing. I membri dell'AI-SPRINT Alliance potranno utilizzare gli strumenti di progettazione AI-SPRINT e l'ambiente di runtime per fornire soluzioni di progettazione avanzate nelle loro piattaforme. Potranno così estendere la distribuzione delle applicazioni, e la gestione delle relative risorse, dal loro cloud interno ai server edge fino ai sensori abilitati da AI o ai dispositivi degli utenti finali. Sarà finalmente possibile ottimizzare l’esecuzione delle applicazioni attraverso il continuum edge-cloud, riducendo al minimo il consumo di energia.

 

Partner del progetto, coordinato dal Politecnico di Milano, sono: Barcelona Supercomputing Center, Technische Universität Dresden, Universitat Politècnica de València, Grégoire, Beck et al., Cloud&Heat, 7bulls.com, AirFusion, Trust-IT Services, IDC. 

Per saperne di più 
Il sito ufficiale di AI-SPRINT
The AI-Sprint project has received funding from the European Union Horizon 2020 research and innovation programme under Grant Agreement No. 101016577