Logo e immagine coordinata

Il logo del Politecnico di Milano

Il marchio del Politecnico di Milano deriva da una medaglia commemorativa del 1906 per il giubileo didattico dell’ingegnere Giuseppe Colombo, secondo direttore del Politecnico. La medaglia è stata disegnata dall’architetto Luca Beltrami e incisa da Angelo Cappuccio.

Per ulteriori informazioni: il logo e la sua storia

Il logo: il progetto del 2002

Nel 2002 l'Ateneo ha promosso un progetto di rivisitazione complessiva dell'immagine istituzionale e nello specifico del logo, introducendo una sistematizzazione e una normativa.

Il progetto del 2002 individuando elementi di debolezza nel marchio (pittorico) ha privilegiato una soluzione più diretta e di forte visibilità, dando distinzione e unicità alla scritta con una accentuata spaziatura tra le lettere. 

La nuova immagine coordinata

In continuità con il progetto del 2002, l'Ateneo ha presentato un lavoro di ulteriore semplificazione e aggiornamento del logo e dell'immagine coordinata.

In particolare, per risolvere le imperfezioni percettive nell'uso bidimensionale del marchio si è deciso di partire da una interpretazione del dettaglio dell’opera di Raffaello, in maniera da avere una base più efficace per la reinterpretazione grafica.

L’acquaforte di Paquier (disegno) e Stéphan Pannemaker (incisione) del frammento della Scuola d’Atene, Camera della segnatura della seconda metà XIX sec. conservata presso la Raccolta delle Stampe A. Bertarelli è stata individuata come valida base. 

Manuale di immagine coordinata (realizzato da 46xy studio - maggio 2015)